domenica 27 aprile 2014

Torta alla crema e con la pasta da zucchero kelmy


Ingredienti  (tortiera 24-26):

6 uova intere
180 g zucchero
1 pizzico di sale
180 g farina 00

Montate le uova con il mixer o fruste insieme allo zucchero e al pizzico di sale per circa 15/ 20 minuti per montare al meglio il composto rendendo la torta più soffice.

Aggiungete la farina poco per volta, quasi spolverata.

Una volta amalgamata tutta la farina versate il composto facendolo scendere lentamente nella tortiera già imburrata e infarinata.

Cuocere in forno a 180° (pre-riscaldato)  per circa 20 minuti o mezz'ora, a seconda del forno ( fate un ad occhio ).
Vi confesso che io di solito abbasso a 150 gradi dopo 20 minuti ed il resto lo lascio andare a forno spento ma ancora caldo.

Una volta pronto, dopo qualche minuto (che non bruci ma sia ancora caldo) copritelo con un telo, capovolgetelo sul telo, poi avvolgetelo e lasciatelo raffreddare così (quindi è dritto, avvolto nel telo).

Una volta freddo potete tagliatelo in due o tre dischi.

CONSIGLI DELLA MAMMA:
- usare uova a temperatura ambiente
- montare le uova con lo zucchero per molto tempo
- Aggiungere la farina poco alla volta


- imburrare perfettamente la tortiera per evitare che la torta si attacchi alla tortiera

E tu cosa bevi???


venerdì 25 aprile 2014

Pasta con carne e verdure mist

  •  Cuocere la pasta a piacimento e toglierla 3 minuti prima della cottura indicata.
  • Far rosolare uno spicchio d'aglio con un po di olio d'oliva.
  • Tagliare un po di verdura  e farla rosolare per un minuto e poi aggiungere una scatoletta di carne.
  • Cuocere per circa tre minuti.
  • Aggiungere qualche arachide salata.
  • Scolare la pasta e aggiungerla al condimento per far cuocere il tutto per tre minuti.
                                                                     BUON APPETITO!                                                            

lunedì 7 aprile 2014

Pasta senza glutine con gamberoni e pomodoro


L'obesità continua ad aumentare, raddoppiata da 1980 a oggi tratto da Ansa.it

A Bruxelles Conferenza Associazione Internazionale Dolcificanti


ANSA) - ROMA, 02 APR - "L'incidenza dell'obesità e dei problemi ad essa collegati continua ad aumentare e, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, è raddoppiata dal 1980 ad oggi". Per questo, "assumere meno calorie aiuta a vivere meglio e contrastare obesità, diabete e carie". E' quanto afferma Colette Short, presidente dall'Associazione Internazionale Dolcificanti (International Sweeteners Association, ISA), che riunisce produttori e utilizzatori di edulcoranti alternativi allo zucchero. "La Federazione Internazionale Diabete stima che entro il 2035, in Europa, il numero di adulti colpiti da questa malattia raggiungerà i 68.9 milioni, praticamente un adulto su dieci", ha spiegato introducendo la conferenza dal titolo "Perché è importante ridurre le calorie. L'utilizzo di ( continua a leggere l'articolo su: https://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/alimentazione/2014/04/02/lobesita-continua-ad-aumentare-raddoppiata-da-1980-a-oggi_98abe29e-e1aa-4704-a468-88607dc96595.html )

venerdì 4 aprile 2014

La sensibilitá al glutine


Essere sensibili al glutine significa avere sintomi simili a quelli della celiachia e dell’allergia al grano senza essere affetti da nessuna delle due patologie. Si tratta di una situazione che, al contrario della celiachia, sembra essere transitoria e potrebbe risolversi dopo un periodo di alimentazione senza glutine.
Sintomi
La sensibilità al glutine è causa di mal di testa, nausea, irritazione intestinale, stanchezza, dolori muscolari e molti altri problemi a cui, se si ignora la propria condizione di sensibilità, non si sa dare spiegazione. Esperienze internazionali dimostrano come la sensibilità al glutine sia un problema di larga diffusione e confermano che la stima delle persone potenzialmente sensibili al glutine è largamente superiore a quella dei potenziali celiaci ed allergici al grano.
A causa dell’elevata variabilità dei sintomi, la sensibilità al glutine spesso viene diagnosticata come la sindrome dell’intestino irritabile.
Attualmente non sono ancora disponibili biomarker in grado di fornire test diagnostici affidabili per la sensibilità al glutine.Pertanto, la diagnosi di sensibilità al glutine è necessariamente di esclusione escludendo rispetto alle altre patologie glutine correlate – celiachia e allergia al frumento.
Una volta escluse la celiachia e l’allergia al frumento, e se il soggetto risponde positivamente ad una dieta priva di glutine si può pensare ad una diagnosi di sensibilità al glutine. 
Secondo le ultime indicazioni scientifiche, per diagnosticare con certezza la sensibilità al glutine, il medico dopo aver escluso l’allergia al frumento e la celiachia, dovrebbe consigliare un periodo a dieta priva di glutine ed uno successivo in cui il glutine viene reintrodotto, proprio per verificare la risposta del soggetto. Se dopo il miglioramento iniziale delle condizioni con l’alimentazione priva di glutine, si manifesta un peggioramento in seguito alla reintroduzione del glutine, si può supporre una sensibilità al glutine. Molte persone sensibili al glutine dopo un cambiamento dell’alimentazione riferiscono un’attenuazione dei disturbi dopo breve tempo fino al ripristino di uno stato di benessere generale. 

Pasta senza glutne con panna senza lattosio e prosciutto senza glutine


Ricetta semplice e veloce.
Considerando il fatto che abbiamo bisogno di mangiare adeguatamente seguendo una dieta particolare che ci aiuti a stare bene e se possibilmente evitare di dover prendere farmaci prima di mangiare, abbiamo bisogno di ricette pratiche, veloci ma che rispondono alle nostre esigenze.
Ecco qui un esempio azzeccatissimo:
Pasta senza glutine con panna senza glutine e prosciutto crudo senza glutine
  • 40/50 gr di pasta senza glutine
  • 2 fette di prosciutto crudo
  • un po di panna senza glutine, io ho mezzo mezza confezione ( la confezione intera contiene  100 ml  )
Far cuocere la pasta come indicato sulla confezione della pasta e ne mentre far rosolare un po di panna e del prosciutto crudo tagliato a piccoli pezzi e lasciarla pronta per far saltare la pasta insieme al condimento.

BUON APPETITO!



giovedì 3 aprile 2014

Prepariamoci alla Pasqua...




RICETTA RISOLI': RIsotto mele e speck



Ingredienti per 4 persone
160 gr di riso Carnaroli
60 gr di scalogno
20 ml di olio extravergine d'oliva
1,2 lt di brodo vegetale

1 bicchiere di Pint Bianco
1 mela Golden Val Venosta sbucciata a dadini
80 gr di speck Alto Adige Igp
100 gr di porro
80 gr di burro
40 gr di formaggio di montagna stagionato e grattugiato
sale e pepe
Preparazione

1. Tritate lo scalogno e fatelo rosolare in olio d'oliva.
Aggiungete il riso e lasciatelo tostare. Spruzzate con vino
bianco e aggiungete poco a poco il brodo vegetale
2. Cinque minuti prima della fine della cottura, aggiungete la
 mela a dadini e lo speck, il porro e il formaggio d montagna

grattugiato e infine il burro
3. Insaporite con sale e pepe, mescolate e disponete sui

piatti accompagnandolo con delle fettine di speck

x

mercoledì 2 aprile 2014

Dopo il petrolio, il caffè è la merce più scambiata. ( Dal WEB )

1. Il caffè è la bevanda più popolare al mondo: 400.000.000.000 tazze bevute ogni anno nel mondo.
2. Sono necessari circa 140 litri d'acqua per far crescere i chicchi da cui si ricaverà una tazza di caffè!3. Il cappuccino è stato chiamato così perché la caratteristica schiuma assomiglia al cappuccio tipico di un frate cappuccino.4. Non tutti i caffè sono uguali. Cerca quelli certificati dal commercio equo e solidale (garanzia che il lavoro, la vita e le condizioni di negoziazione di coloro che coltivano i chicchi hanno standard molto elevati).5. La caffeina aumenta le capacità del tuo cervello a riconoscere le parole relative alla sfera dei pensieri positivi, ma non fornisce la stessa reazione per le parole con un’associazioni negativa. Il caffè sa davvero farti felice.6. La media delle persone che lavora trascorre 24 minuti ogni giorno a fare a se stessi o agli altri una bevanda calda. Che in una vita sono 190 giorni di produttività persa.7. Un veloce pausa caffè è tutto quello che ci serve! Il suo gusto unico è una reazione di oltre 900 composti aromatici, che cessano di reagire dopo 15 minuti in acqua.8. Il solo odore di caffè è sufficiente a diminuire l’effetto del mancato sonno.9. Vincent van Gogh, conosciuto per essere un consumatore accanito di caffè, credeva che questa bevanda potesse potenziare la sua creatività, tanto che disse: "Ho cercato di esprimere l'idea che il caffè è un luogo dove si può rovinare se stessi, si può impazzire o commettere un crimine."
Tratto da : http://www.desiderimagazine.it/articolo/buoongiorno-caffe?source=ghh&utm_medium=email&utm_campaign=april02_NL_wom_braunsilkepilsensocare_s&s